La Rocca di Manerba: trekking sul lago di Garda da fare con i bambini

Vista dalla rocca di Manerba

 

Quello che conduce alla Rocca di Manerba è un semplicissimo trekking sul lago di Garda da fare con i bambini, che porta ad uno dei punti panoramici più belli del lago. Ecco tutto quello che dovete sapere, per raggiungere la Rocca di Manerba.

La Rocca di Manerba è posta su uno sperone roccioso che si affaccia a picco sul Lago di Garda. Qui, si possono ammirare i resti del Castello di Manerba, oggi noto come “Rocca”, sormontati da una grande croce. Si tratta di un luogo molto suggestivo, da cui si gode di una vista, davvero, spettacolare. 

In primavera, questo è, poi, il posto perfetto in cui fare un picnic e trascorrere qualche ora a contatto con la natura.

La Rocca di Manerba si può facilmente raggiungere, anche con i bambini, da un sentiero che attraversa il Parco Naturale Archeologico della Rocca e del Sasso.

bambino guarda il panorama

Il Parco Naturale della Rocca di Manerba

La Rocca di Manerba è parte del Parco Naturale Archeologico della Rocca e del Sasso. Si tratta di un’area di circa 90 ettari, che include, oltre alla Rocca, il promontorio sottostante, con le sue alte falesie di rocce sedimentarie, e la fascia costiera compresa tra le località di Dusano e di Pisenze.

La valorizzazione dell’area, attraverso diverse ricerche archeologiche ed il restauro delle strutture medievali, ha portato a definire in questa zona un percorso turistico attrezzato, di grande interesse archeologico e paesaggistico.

Nell’area sottostante alla Rocca, infatti, sono presenti degli scavi archeologici che testimoniano la presenza di insediamenti Etruschi e Romani.

rocca di Manerba

Una delle caratteristiche principali di questa zona, poi, è che, grazie alle condizioni climatiche ed ambientali favorevoli, qui si possono ammirare numerose varietà botaniche. In quest’area, infatti, si trovano circa 400 tipi di vegetazione, con diverse specie di alberi e cespugli autoctoni, e 21 specie di orchidee. Si tratta di un vero e proprio giardino botanico! 

Nel parco, inoltre, sono presenti svariati punti panoramici davvero spettacolari, da cui si può godere di una vista a trecentosessanta gradi sul Lago di Garda. 

Fare una passeggiata all’interno del Parco della Rocca di Manerba, percorrerne i sentieri, fermarsi ad ammirare il panorama ed i colori del lago può essere un’esperienza davvero piacevole. Tenete in considerazione che esistono diversi itinerari, alcuni dei quali risultano più impegnativi di altri.

panorama dalla rocca

Come raggiungere la Rocca di Manerba: un trekking da fare con i bambini sul lago di Garda  

Per arrivare alla Rocca, dovrete, innanzitutto, raggiungere il centro di Manerba e, da qui, seguire le indicazioni che vi condurranno sino ad un ampio parcheggio.

Il punto di partenza principale per raggiungere la Rocca è proprio questo. Qui, troverete anche il centro visitatori, il museo ed  un bar. 

Da questo punto si procede a piedi, per circa 800 metri, lungo la strada che conduce direttamente ai resti della fortezza medioevale. 

Lungo il percorso, sono stati posizionati diversi interessanti pannelli esplicativi in più lingue.

Tenete in considerazione che il percorso per salire fino alla cima della Rocca di Manerba è davvero semplice ed accessibile a tutti. Si tratta di un trekking da fare con i bambini senza problemi. 

Lungo il percorso, ci sono anche vaste zone d’ombra, perfette per riposarsi o fermarsi a fare un picnic.

Giunti alla Rocca, poi, potrete ammirare uno splendido panorama sul lago, che, nelle giornate di sole, toglie il fiato. Tenete però presente che, una volta arrivati a destinazione, dovrete prestare particolare attenzione ai bambini perché ci sono dei punti a strapiombo sul lago.

croce rocca di Manerba

Percorsi alternativi per raggiungere la Rocca di Manerba

Il centro visitatori non è l’unico punto di partenza. La camminata si può iniziare anche partendo da altri luoghi, parcheggiando, ad esempio, nell’area di sosta di Pisenze. 

Potreste consultare la mappa, messa a disposizione, per individuare i diversi sentieri percorribili.

Come raggiungere il punto più panoramico della Rocca di Manerba

Subito sotto la croce, presente sulla punta della Rocca, è possibile imboccare un sentiero che conduce sino a Punta Sasso, un incredibile punto panoramico a strapiombo sul lago.

Se con voi ci sono dei bambini, considerate che si tratta di un sentiero piuttosto impegnativo, da evitare di imboccare se non avete l’attrezzatura adatta o se i vostri bimbi sono troppo piccoli.

Sul Sasso, poi, dovrete essere molto prudenti, soprattutto con i bambini. Le falesie a picco, infatti, non hanno protezioni.

Spiagge del Parco della Rocca di Manerba

Tre sono le spiagge annesse al Parco Naturale della Rocca di Manerba. Si tratta della spiaggia di Dusano, di Pisenze e della Rocca. Le più adatte a chi viaggia con i bambini sono le prime due, mentre la terza è più difficile da raggiungere.

Spiaggia di Dusano

Si tratta di una spiaggia piuttosto piccola, formata da grossi ciottoli, che degradano velocemente in acqua. La spiaggia è completamente immersa nella natura e si affaccia in un punto in cui le acque del Lago di Garda sono più limpide. 

Spiaggia di Pisenze

Quella di Pisenze è una bellissima spiaggia inserita in un’ampia conca tra l’Isola di San Biagio e la Rocca di Manerba. Il contesto in cui si trova ed i colori del paesaggio circostante la rendono uno dei più bei posti in cui fare il bagno sul lago di Garda.

Questa spiaggia va in ombra abbastanza presto nel pomeriggio. In ogni caso, vi consiglio di raggiungerla per rinfrescarvi, una volta terminato il vostro trekking. 

spiaggia di Pisenze

Davanti alla spiaggia di Pisenze, si trova l’isola di San Biagio (o Isola dei Conigli), se siete interessati a raggiungerla, leggete il nostro articolo dedicato proprio ad un escursione su questa particolare isoletta

Se questo articolo vi è piaciuto e state pensando di trascorrere qualche giorno sul lago di Garda, alla scoperta del territorio, tra piste ciclabili, spiagge, piccoli borghi e meravigliosi parchi divertimento, date un’occhiata al nostro articolo con tutti i consigli per organizzare una vacanza in campeggio sul Lago di Garda.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*