I migliori parchi di Milano in cui portare i bambini

parchi di Milano

 

Una delle cose che amo di più della vita nelle grandi città sono i parchi in cui ci si ritrova la domenica o dove trascorrere la pausa pranzo in tranquillità. Anche se non si possono equiparare a Central Park o ad Hyde Park, i parchi di Milano sono, davvero, stupendi e qui i bambini saranno sicuramente felici di trascorrere qualche ora a correre e giocare.

Soprattutto, in questo periodo, si è sempre alla ricerca di luoghi, possibilmente all’aria aperta, in cui far svagare i bimbi in completa sicurezza. Per questo, approfittando del passaggio in zona gialla, abbiamo pensato di dedicare una giornata a Mattia e di fare un tour tra i più bei dei parchi di Milano. È stato bello, per una volta, evitare il centro e le strade più affollate della città, per riscoprirne i parchi e le aree verdi.

Parchi di Milano: centro città

Parco Don Giussani

Il primo dei parchi di Milano, che abbiamo visitato durante il nostro piccolo tour, è parco Don Giussani. Questo grande parco, amato dai più piccoli per le bellissime aree gioco si estende tra via Montevideo, Via Foppa, Viale Coni Zugna e Via Solari. Al suo interno si trovano quattro aree giochi, di cui due molto ampie in zona centrale e due periferiche.

Nel 2004, l’area è stata sottoposta a lavori di riqualificazione, che hanno tra l’altro fornito il parco di migliore illuminazione e di un sistema di videosorveglianza. Il parco ospita, fra le altre attrezzature, una piscina comunale coperta, progettata nel 1963 dall’architetto Arrigo Arrighetti (Piscina Solari) ed è costeggiato da una pista ciclabile.

Parco Don Giussani si può raggiungere con la metropolitana, Linea M2, fermata Sant’Agostino, o con la linea 14 del Tram.

 

bambino sullo scivolo

Parco Biblioteca degli Alberi

 

Parco Biblioteca degli alberi

 

Il parco Biblioteca degli alberi, situato alle spalle di piazza Gae Aulenti, è considerato uno dei parchi più innovativi del mondo, grazie alle particolari foreste circolari ed alle bellissime geometrie create dai sentieri che lo caratterizzano. Concepite come stanze vegetali, create disponendo gli alberi in cerchio, queste zone verdi offrono ai cittadini degli ambienti naturali all’interno dei quali rilassarsi in centro città.

 

Bambino su un percorso in legno

 

Si tratta di un vero e proprio polmone verde della città, che conta oltre 90 mila piante, di cui 45 mila bulbi e 450 alberi, appartenenti a 21 specie diverse. Il parco è stato inaugurato nel novembre del 2018 e passeggiarvi è una vera esperienza sensoriale. Vi troverete uno spazio bimbi, un’area cani, un’area sport e, persino, una zona relax con chaise longue di design.

 

Area giochi

 

Il parco Biblioteca degli alberi si raggiunge con la metropolitana, Linea M2, fermata Garibaldi oppure Gioia.

Bosco Verticale

 

 

Nei pressi del bosco verticale, ai piedi dei due famosi grattacieli, si trova un piccolo parco, attrezzato con una graziosa area giochi per bambini.

Il parco, vicinissimo al parco Biblioteca degli alberi, si può facilmente raggiungere in metropolitana (Linea M5, fermata Isola o Linea M2, fermata Garibaldi).

Giardini Indro Montanelli

 

 

Tra i parchi di Milano più famosi, non si possono non citare i giardini Indro Montanelli, dedicati al celebre giornalista.

Situati in Porta Venezia, i giardini sono un’area amata soprattutto dai più piccoli, grazie alle bellissime aree gioco. Si tratta del primo parco giochi di Milano accessibile a tutti, con aree attrezzate anche per bambini con disabilità, con scivoli, altalene e giostre studiate per divertirsi in sicurezza.

 

Passeggiando nel parco, si possono ammirare alberi secolari, quali una monumentale sequoia, querce, cedri e filari di ippocastani. I giardini ospitano anche il Museo Civico di Storia Naturale, Palazzo Dugnani ed il Planetario Ulrico Hoepli, situato a pochi passi dal museo.

I giardini Indro Montanelli si possono raggiungere in metropolitana (Linea M1, Palestro e Porta Venezia e Linea M3, Repubblica).

Parco Sempione

 

parco Sempione

 

Non si può parlare dei parchi di Milano senza citare Parco Sempione, un’enorme area verde situata alle spalle del Castello Sforzesco. Il parco, si estende da Piazza Castello, fino all’Arco della Pace ed, al suo interno, sono custoditi diversi gioielli architettonici del capoluogo, come l’Acquario Civico, l’Arena Civica, il Palazzo dell’Arte de la Triennale d’Arte ed il Ponte delle Sirenette, uno degli angoli più fotografati.

 

parco Sempione

 

È il parco più frequentato dai milanesi la domenica ed al suo interno si trovano due bar, sei chioschi, una bellissima area giochi per i bambini, campi da basket e da pallavolo, percorsi vita e running e ben quattro aree cani.

bambino a parco Sempione

Parco Sempione si può raggiungere con la metropolitana (linea M1, Cadorna e Cairoli e linea M2, Cadorna e Lanza).

Parco di City Life

Un altro grande parco di Milano è il parco di City Life, al cui centro si trova, piazza Tre Torri. Con una superficie complessiva di 170.000 mq, è il terzo parco per dimensioni del centro di Milano.

 

Parco di City Life

 

Qui, per i bimbi più grandi è presente una “Climbing Forest”: un percorso di agilità ispirato a quelli che si trovano di solito nei parchi avventura. Nell’area giochi del parco, infatti, accanto alle classiche altalene, è stata costruita una struttura di arrampicata, pensata per bambini da 6 anni in su, ma aperta anche alla fruizione di ragazzi ed adulti. Il percorso è composto da dieci pali di altezza compresa tra i 3 ed i 5 metri, collegati da corde che formano ponti, passerelle e reti, fino all’arrivo: una casetta in legno sospesa a 5 metri di altezza, da cui si scende percorrendo uno scivolo in acciaio.

Il parco è collegato da diverse piste ciclabili ai parchi limitrofi formando una sorta di rete ecologica che partendo da Parco Sempione, attraversa i giardini Valentino Bompiani, ingloba il parco di CityLife, prosegue per il parco del Portello e si unisce al parco del Monte Stella.

Il parco di City Life si raggiunge facilmente in metropolitana (Linea M5, fermata Tre Torri).

Parco Giovanni Paolo II

Impossibile da non citare tra i migliori parchi di Milano per il meraviglioso contesto in cui è inserito, Parco Giovanni Paolo II collega la basilica di San Lorenzo e quella di Sant’Eustorgio. Il  parco è il luogo ideale in cui rilassarsi o dedicarsi allo sport all’ombra di aceri, pini neri, olmi e platani nel centro storico di Milano.  Anche noto come il parco delle basiliche, ospita tre aree gioco per i bambini, un campo da pallavolo e due aree cani.

Parco Giovanni Paolo II si può raggiungere in autobus (Linea 94 fermata Molino delle Armi/Piazza Vetra), in Tram (Linea 3 fermata Piazza XXIV Maggio) ed in metropolitana (Linea M4, fermata Vetra).

Parco Ravizza

Questo parco di Milano, caratterizzato da prati ed alberi ad alto fusto, quali aceri, pini, querce e platani, è molto frequentato, soprattutto, dagli studenti della vicina università Bocconi. Nel parco sono presenti tre diverse aree cani e due aree gioco per bambini, attrezzate con diversi giochi.

Parco Ravizza si può raggiungere con le linee filobus 90 e 91.

Parco Alessandrini

Assolutamente da citare tra i più bei parchi di Milano, Parco Alessandrini, è perfetto per i bambini. Possiede, infatti, una delle aree giochi più originali in città: da un lato, c’è la zona dedicata ai bambini fino a 8 anni, con scivoli, altalene, “bolle sonore”, giochi a sedute a molla ed una struttura a pale eoliche che ricorda i mulini a vento; dall’altro quella per i ragazzi fino a 15 anni, con teleferiche e scivoli, una “collina in gomma” per l’arrampicata ed un grande castello.

Parco Alessandrini si può raggiungere con le linee 90 e 91.

Parchi di Milano: periferia

Anche la periferia di Milano ospita dei bellissimi parchi urbani, perfetti per trascorrere qualche ora all’aria aperta con i bambini.

Parco Forlanini

A est della città, lungo il fiume Lambro, si sviluppa Parco Forlanini, uno dei più grandi parchi di Milano, inaugurato negli anni ‘70 ed intitolato a Enrico Forlanini. Il parco è attraversato da una fitta rete di vialetti, canali e da un laghetto, in cui si trovano anche delle tartarughe.

È il parco perfetto per lasciare i bambini liberi di correre e di giocare. Oltre alle aree gioco ospita campi di bocce, lunghi percorsi per i runner, viali da attraversare in bicicletta ed, attraverso una rete di ciclabili, è collegato ai parchi vicini.  Accanto al parco si trova il centro sportivo Saini, con una pista di atletica, una piscina olimpionica e campi da tennis.

Parco Forlanini si può raggiungere con la Linea 73 (fermata Forlanini).

Parco Lambro

Questo parco è uno dei più estesi di Milano ed è attraversato dall’omonimo Fiume. Al suo interno è possibile correre e fare jogging, lungo gli appositi percorsi o andare in bicicletta. Per i bimbi sono presenti due aree gioco e per i ragazzi, amanti dello skateboard, c’è una pista dedicata.

Parco Lambro si raggiunge con la metropolitana (Linea M2, fermata Udine) oppure con autobus (Linea 75 e 925).

Parco delle Cave

Con oltre un milione di metri quadrati di verde, 4 laghi ed uno stagno, Parco delle Cave è il terzo parco per grandezza della città.

Situato nella parte ovest di Milano, il parco ospita 2 aree gioco, perfette per i bambini, piste ciclabili, un percorso vita, un percorso jogging di 4 km, campi da bocce, un campetto da basket ed uno da calcio.

Parco delle Cave può essere raggiunto con le linee 72 e 64 dell’autobus.

Boscoincittà

Con 110 ettari di boschi, radure, sentieri ed un laghetto, il Boscoincittà rappresenta il primo esempio di forestazione urbana in Italia. Qui si può correre, andare in bici, fare nordic walking e, persino, andare a cavallo. Il parco si trova in via Novara, nei pressi dello Stadio di San Siro, all’interno del vasto perimetro del Parco agricolo sud Milano.

Boscoincittà si può raggiungere con la linea 72 (fermata S. Romanello).

Parco Nord

Oasi verde tra Milano, Sesto San Giovanni e Cinisello Balsamo, il parco Nord è un vero e proprio polmone verde per la città. Oltre ai campi da bocce, al percorso vita, ai percorsi podistici, alle passerelle ciclopedonali ed ai campi sportivi, nel parco sono presenti ben otto aree giochi per i bambini e due “Scacchiere giganti”. Per poter giocare è sufficiente ritirare gli scacchi giganti presso la Cascina Centro Parco, dalle 9:30 alle 12 e dalle 14:30 alle 17, lasciando all’operatore la propria carta di identità.

Parco Nord si può raggiungere prendendo la linea M3 (Zara) e, poi, la linea 31 per Cinisello Balsamo (4 fermate dentro il Parco, di cui la prima “urbana”) oppure scendendo a Sesto Rondò (M1) e prendendo la linea 708 per Bresso – Fermata Parco Nord.

Se vivete a Milano o avete deciso di visitare la città, non potete perdere il nostro articolo sui più bei musei per bambini a Milano.

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*