Tulipania, il primo campo di zucche You-pick in provincia di Bergamo

Bambini davanti ad una bicicletta

 

Tulipania, il primo campo di zucche You-pick in provincia di Bergamo, è un piccolo, ma meraviglioso campo in cui, nelle settimane che precedono Halloween, si possono portare i bimbi a raccogliere e decorare delle bellissime zucche. Cosa c’è di meglio, infatti, per far entrare i bambini nell’atmosfera di Halloween, che scegliere la zucca perfetta e decorarla insieme?

Sono sempre stata affascinata da Halloween: adoro le decorazioni delle case americane, i travestimenti dei bambini, le bevande speziate ed i dolci alla zucca. Per questo motivo, quest’anno, pur non potendo organizzare viaggi lontano, ho deciso di far vivere a Mattia l’atmosfera di questa festa. Da dove iniziare se non dalle zucche?

 

Bambino con zucca

Cos’è il Pumpkin Patch?

Il Pumpkin Patch è una tradizione tipica degli Stati Uniti. In America, infatti, nelle settimane che precedono Halloween, le famiglie si recano in grandi campi di zucche alla ricerca della zucca perfetta da portare a casa, colorare ed intagliare.

Di solito, questi campi si trovano in fattorie ed aziende agricole, dove i bambini hanno la possibilità di partecipare alle attività organizzate e di vedere gli animali.

Questa particolare tradizione si è, con il tempo, diffusa anche in Europa ed, ormai, anche in Italia, si possono trovare diversi campi di zucche. Noi siamo andati a Tulipania, a Terno d’Isola, in provincia di Bergamo.

 

Bambino e piramide di zucche

Tulipania, il primo campo You-pick in provincia di Bergamo

Tulipania è una start-up agricola, con l’obiettivo di dare vita ad un luogo in cui le persone possano venire a contatto con la natura.

Il campo nasce dall’idea di un gruppo di amici che hanno deciso di regalare alla loro comunità un giardino, pieno di colori e di profumi.

Così, per raggiungere l’obiettivo, nel settembre del 2018, hanno iniziato a sistemare un campo di duemila metri quadrati, che versava in totale stato di abbandono, e vi hanno piantato 50.000 bulbi, con 9 varietà di tulipani e 3 di narcisi. La primavera successiva i visitatori hanno potuto, non solo ammirare e fotografare i coloratissimi fiori, ma anche coglierli ed acquistarli.

Il progetto, all’insegna della sostenibilità ambientale, è proseguito in autunno, con l’apertura del primo campo di zucche you-pick della provincia di Bergamo.

 

 

Visitare Tulipania

Anche quest’anno, tutti i sabati e le domeniche di ottobre, dalle 9.30 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30, sarà possibile accedere al campo per scegliere la zucca che si preferisce.

A Tulipania, infatti, si trovano tante zucche di forme e dimensioni differenti: ci sono quelle arancioni, tipiche di Halloween, alcune delle quali sono già decorate, le zucche bianche, più eleganti, e le zucche commestibili, perfette per essere cucinate.

Chi vuole può scegliere una delle zucche non decorate ed accomodarsi ad una delle postazioni di decoro per disegnarne l’espressione. In alternativa, ognuno può portare a casa la propria zucca per intagliarla. Grandi e piccini possono, così, dare sfogo alla fantasia, prendendo spunto dalle zucche viste nel campo o inventando espressioni nuove ed originali.

Il campo, inoltre, è allestito a tema, con angoli divertenti in cui scattare delle simpatiche foto.

Una parte del giardino, infine, è dedicata ai giochi di un tempo: zucca tris, i mattoncini ed il lancio degli anelli. Si tratta di giochi semplici da fare con i bambini all’aria aperta.

Se deciderete di visitare Tulipania con i bambini, i piccoli di casa si divertiranno, sicuramente, nello scovare tutte le zucche nascoste nel campo e le loro espressioni buffe. Nostro figlio si è innamorato di una piccola zucca con l’espressione arrabbiata, ribattezzata, poi, “Grrr”, che ci ha costretto a portare a casa ed ha presentato ai suoi peluches.

 

Gioco mattoncini

 

La nostra visita a Tulipania 

Ad essere sincera, al mio arrivo a Tulipania, sono rimasta un po’ delusa perché mi aspettavo un grandissimo campo, in stile americano, con allestimenti scenografici. Invece, Tulipania si trova su una strada, in mezzo alle case. Si tratta di un luogo semplice, che nasce dalla volontà di condividere un grande amore per la natura.

Mi sono dovuta ricredere quando ho visto l’entusiasmo di mio figlio, che ha, subito, percepito la cura e l’impegno degli ideatori di questo bellissimo progetto.

Un’attività semplice, come la ricerca delle zucche decorate, con le loro espressioni buffe, è stata per lui entusiasmante. Ha, poi, apprezzato tantissimo i giochi presenti nel campo e si è divertito ad impilare, con noi, i mattoncini di legno ed a provare a fare tris con le zucche.

 

 

Anche l’area destinata alla decorazione è stata particolarmente apprezzata da Mattia, che, armato di pennarelli, si è cimentato nella realizzazione della faccia della sua zucca.

Io, invece, mi aspettavo, di poter scavare ed intagliare, ma, forse, anche in questo caso, vista l’età di mio figlio, è stato meglio non dover armeggiare con strumenti affilati.

Trovo, quindi, che Tulipania sia il luogo perfetto in cui portare i bambini, per trascorrere un paio d’ore a giocare nella natura, con semplicità. È, invece, meno adatto ai ragazzi più grandi, le cui aspettative sono sicuramente diverse.

 

Famiglia con zucche decorate

Come è organizzata la visita a Tulipania

L’accesso a Tulipania è gratuito. Si pagano, infatti, solo le zucche che si raccolgono, già decorate o da decorare. I prezzi variano a seconda delle dimensioni della zucca scelta e partono da due euro.

Inoltre, dato che quest’anno nel campo è stato piantato anche del mais da popcorn di tre varietà e colori diversi,  se ne possono acquistare dei sacchetti in cassa.

Tulipania covid

Per garantire a tutti una visita in sicurezza, in questo particolare periodo, chi intende visitare Tulipania dovrà osservare alcune piccole regole.

Innanzitutto, per evitare sovraffollamenti, quest’anno è necessario prenotare l’ingresso sul sito e munirsi di un biglietto gratuito per la data e l’orario preferiti.

Prima di accedere al campo, ai visitatori verrà misurata la temperatura corporea. Inoltre, durante la visita, sarà richiesto di indossare la mascherina ed evitare ogni forma di assembramento. Ogni postazione per il decoro delle zucche, infine, andrà utilizzata da un solo nucleo familiare alla volta.

 

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*