Pumpkin Patch: a Pavia un villaggio in perfetto stile americano

bambina con zucca, piedi di mamma e papà

Volete sentirvi americani per un giorno? Allora indossate i vostri stivaletti da campagna, il cappello da cowboy e correte a Pavia perché c’è un campo pieno di zucche (e non solo) che aspetta solo voi, il “Villaggio delle zucche“. La tradizione americana vuole che le famiglie vadano a cercare le zucche da portare a casa per essere dipinte o intagliate, ed utilizzate nella notte più paurosa dell’anno. E così, ci siamo lanciati anche noi. Ci siamo messi in auto, per una gitra fuori porta e siamo arrivati al Pumpkin Patch a Pavia: un villaggio in perfetto stile americano, anzi per la precisione in provincia di Pavia, a San Martino Siccomario.

La nostra visita al Pumpkin Patch a Pavia

Siamo arrivati con la nebbia e questo per noi è stato un valore aggiunto, sembrava di essere dentro un film e aspettavamo (ci abbiamo davvero creduto) che da qualche parte arrivassero in bici i ragazzi di Stranger Things.

Petra è  scesa dalla macchina e si è catapultata verso l’ingresso dove la classica casetta rossa e bianca americana e grandi casse di zucche ci hanno dato il benvenuto; abbiamo girato l’angolo e davanti a noi un grandissimo parco pieno di zucche di qualsiasi forma, dimensione e colore ci ha lasciati a bocca aperta.

Le zucche rotonde, lunghe, quelle che sporcano, quelle lisce e quelle ruvide, i colori autunnali ci hanno avvolto e così ci siamo subito lanciati a spostare zucche, toccarle, pesarle, trascinarle, creare disegni che parlassero agli extraterrestri, fino a che una zucca non ci ha colpiti e l’abbiamo scelta.

Il laboratorio con le zucche al Villaggio delle Zucche

Cosa fare con una zucca? Noi l’abbiamo dipinta con pennelli ma soprattutto con le mani: così da veri creativi siamo diventati tutt’uno con il colore (ricordatevi di chiedere un grembiulino o di portarvelo e magari di fare l’attività un’oretta prima di andare via così da avere il tempo che la zucca si asciughi) perché come ad Halloween potrebbe succedere di tutto, anche in questo caso potrebbe accadere l’impensabile.

bambina dipinge zucca

Terminata la zucca l’abbiamo lasciata alle ragazze con il cappello di paglia e abbiamo proseguito alla scoperta dell’American Style.

Vicino al campo di zucche potrete trovare una pista dove guidare trattorini elettrici, mentre seguendo il fiume e le bandiere americane con la casetta dello Zio Tom su di un’isoletta, arriverete all’altra parte del villaggio. Durante il tragitto troverete gli animali della fattoria che vi faranno compagnia durante tutta la giornata.

La vasca di mais

Dopo un veloce salto in bagno per ripulirci la faccia blu e viola, abbiamo scoperto una casetta dove Petra, curiosa come la mamma, ha scovato una vasca stracolma di mais. Da quel momento, via le scarpe e tante capriole su questo tappeto morbidissimo.

Petra, andiamo a vedere altro? “No No”
Petra, rimettiamo le scarpe? “No No”
Petra, vuoi stare ancora qua? “Si Si”.

Probabilmente già solo tutto questo sarebbe valso il viaggio, ma non avevamo ancora provato il labirinto di fieno.
Un’ossessione.

bimba gonfiabili
Entrare, uscire, incrociare gli altri bambini, seguirli, trovare strade chiuse, salutare papà che da fuori ci guarda, prendere bambini per mano per mostrargli la via, rientrare e riuscire.

Petra, andiamo a vedere altro? “No No”
Petra, vuoi stare ancora qui? “Si Si”

La pista dei trattori

Il mantra si stava ripetendo ma per fortuna abbiamo una passione sfrenata per i trattori e appena uscite urlanti dal labirinto abbiamo trovato una grande pista per trattori (per gli appassionati IL Trattore con la T maiuscola). Tanti John Deere a pedali e a spinta dove poter diventare dei veri bambini di campagna.

La Baby dance

A nulla è servita la baby dance, il profumo di salamelle e polenta, il laboratorio per fare il proprio scudo personale, la gara di freccette, il castello di balle di fieno: i trattori ci hanno fatto perdere la testa!

Petra, andiamo a vedere altro? “No No”
Petra, andiamo a fare la pappa? “Si Si”

Cosa si mangia al Pumpkin Patch a Pavia

Come in ogni film American Style che si rispetti è arrivata l’ora del pranzo e per fortuna abbiamo avuto solo l’imbarazzo della scelta: all’ingresso  del “Villaggio delle zucche” troverete un bar che fa anche panini, se invece siete più veraci potrete godere delle salamelle con polenta da gustare ai tavoli accanto al labirinto; invece noi abbiamo scelto il menù a base di zucca al ristorante Puravida al centro del villaggio.
Petra ha decisamente approvato i ravioli alla zucca burro e salvia e le lasagne alla zucca con taleggio.

Avevamo quasi dato tutto (o forse ci sembrava), pensavamo di aver scoperto ogni angolo e invece ci eravamo persi i gonfiabili giganti: anche in questo caso, via le scarpe e grandi salti. Potrete trovare un enorme gonfiabile che si gonfia e sgonfia adatto per bambini più grandi, mentre per la fascia 0-6 un grande castello ed un gonfiabile del circo potranno farvi divertire.

Ed il mantra ovviamente è stato sempre lo stesso.
Petra, dobbiamo andare. “No No”.

Cosi all’ora della nanna siamo venuti via, lasciando gli altri bambini a cavallo dei pony che erano arrivati nel pomeriggio.
Siamo usciti, con la nostra zucca creativa in mano, Petra estasiata in braccio, le maglie colorate, il mais nelle calzine, il fieno sui vestiti, le foglie sotto le Converse, le labbra al sapore di zucca e see you soon Villaggio delle zucche!

Informazioni sul “Villaggio delle zucche” a San Martino Siccomario

Ogni weekend potrete trovare una festa a tema
17-18 Ottobre Cadono le foglie Giochi e lavoretti a tema autunnale, il riso e il parere dell’esperto
24-25 ottobre Profumi d’autunno Giochi a tema, spaventosi laboratori di Halloween e il mondo dei funghi
31 Ottobre – 1 Novembre La Danza delle Streghe Intaglio della zucca, laboratori con il cioccolato e tanti giochi a tema per una spaventosa notte di Halloween

Orari:
10.00: Apertura villaggio
10.30: Apertura stand mercato
12.30: Apertura ristorante 17.30: Aperitivo 19.30: Apertura ristorante

Prenotazione obbligatoria perché tutti i weekend sono sold out
Prezzi: 10.50€ acquisto biglietto online a questo link
12€ acquisto biglietto in cassa
I bambini sotto i 3 anni compresi non pagano.

Se volete rimanere aggiornati sugli eventi potete seguire la loro pagina Facebook.

 

Ecco la mappa completa dei Campi di Zucche in Lombardia e la nostra visita con tutte le info a Tulipania

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">html</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*